|

martedì 30 giugno 2015

Management del paziente obeso

Dalla corretta diagnosi alla terapia più efficace

PATOLOGIA
imm3

In Italia, il 33% della popolazione è sovrappeso e il 10% è obesa. Tradotto in pazienti, in Italia ci sono 20 milioni di persone che necessitano dell’intervento di un esperto in nutrizione. Questa è la potenziale mole di lavoro che un nutrizionista oggi potrebbe avere.

Ma le persone in sovrappeso tendono al “fai da te”, perdendo tempo, salute e denaro in soluzioni miracolistiche magari acquistate via internet da Società con sedi all’estero, o soffrendo e debilitandosi per perdere qualche chilo, subito recuperato con gli interessi.

Uno degli elementi di successo del trattamento alimentare è la corretta valutazione dello stato nutrizionale, che è la risultante di tre entità tra loro strettamente correlate: la composizione, l’energia e la funzionalità corporea.

Il fabbisogno energetico, che varia con l’età e l’attività fisica, può essere misurato tramite la calorimetria indiretta che impiega uno specifico dispositivo (FITMATE®) di analisi dei volumi respiratori, quali quelli dell'anidride carbonica prodotta (VCO2) e dell'ossigeno (VO2), dall'aria espirata. 

La SINU (Società italiana di Nutrizione Umana) ha pubblicato l’anno scorso i LARN per la popolazione italiana (volume acquistabile online): per dare un esempio del fabbisogno energetico, riportiamo quello dell’uomo di mezza età (50-60 anni) che dipende dal tipo di attività fisica e dalle caratteristiche antropometriche.

 
Età (anni)   Altezza (cm) Peso (Kg)
maschi
FE maschi (Kcal/die)
        Decisamente sedentario1 Più sedentario che sportivo2 Sportivo3 Agonista4
50-59   150 50.6 2110 2330 2540 3050
  160 57.6 2220 2450 2680 3220
  170 65.0 2350 2590 2830 3400
  180 72.9 2480 2730 2990 3590
  190 81.2 2620 2890 3160 3790

1Decisamente sedentario: nessun movimento, ascensore e divano sono gli alleati migliori, non esce, si fa portare la spesa a domicilio e qualcuno si prende cura della sua casa
2Più sedentario che sportivo: esce e incontra gli amici, ma usa l’auto per spostarsi e limita il movimento allo stretto necessario, pur occupandosi personalmente della cura domestica, si iscrive alla palestra ma poi non la frequenta
3Sportivo: evita ascensori, all’automobile preferisce la bicicletta, si gestisce casa, spesa e si occupa dei suoi cari, va in palestra 2 volte/settimana, il week end lo passa il più possibile all’aria aperta
4Agonista: si dedica in modo agonistico (3-4 volte/settimana) ad almeno uno sport

La composizione corporea può essere accuratamente valutata tramite l’impedenziometria. DS Medica ha recentemente prodotto un impedenzimetro multifrequenza (HUMAN IM TOUCH®) compatto che assicura risultati precisi e affidabili attraverso la valutazione bicompartimentale e del metabolismo, dello stato di idratazione dei tessuti, delle componenti metaboliche e dello stato elettrolitico. Human IM touch è in multifrequenza e ha 2 configurazioni: quella Total Body (adulto e pediatrico) a 2 frequenze o a 5 frequenze, oppure  Segmentale (adulti) con 5 frequenze. Funziona anche senza PC e si auto calibra.

Quindi, la conoscenza dell’intake, dell’assorbimento e dell’utilizzazione dei nutrienti da parte di un individuo consente una valutazione del suo stato nutrizionale.

La scelta del piano alimentare dipenderà da molti fattori:  sarà tanto più personalizzato quanto più è dettagliata l’anamnesi. Tale informazione potrà, ove necessario, essere integrata da quella derivante da esami di laboratorio e strumentali.

A questo proposito, DS Medica ha ideato una soluzione professionale innovativa, la dieta on demand, con la quale offre al nutrizionista l'opportunità di servirsi del più qualificato protocollo diagnostico-teraputico acquistando esclusivamente le elaborazioni di cui necessita.

Quando il paziente raggiungerà gli obiettivi che avete condiviso, sarà molto efficace valutare con l’impedenza bioelettrica  (BIA) le variazioni che i suoi compartimenti corporei hanno subito e apportare gli opportuni cambiamenti per ottimizzare il trattamento.