|

martedì 19 aprile 2016

Fattori predittivi di recupero di pazienti con anoressia nervosa.

La composizione corporea nella guarigione

SALUTE PSICOLOGICA
imm4Il recupero di una composizione corporea nella norma è considerato come uno degli obiettivi più importanti nel trattamento di pazienti con anoressia nervosa (AN).

Poco si sa circa le differenze tra i sottotipi diagnostici di anoressia [di restrizione e binge-eating] e le variazioni settimanali della composizione corporea durante il trattamento di rialimentazione.

Per valutare le modifiche della composizione corporea durante il trattamento nutrizionale in un campione di pazienti anoressici e per analizzare eventuali predittori di cambiamenti della composizione corporea durante il trattamento, e di esito del trattamento, sono stati arruolati 261 partecipanti [118 femmine adulte con anoressia (70 di restrizione vs. 48 binge-eating), e 143 controlli sani].

La composizione corporea  è stata misurata ogni settimana durante le 15 settimane di trattamento di day-hospital utilizzando l'analisi di impedenza bioelettrica (BIA).

Nel complesso, i risultati hanno mostrato che il tipo di disordine alimentare (restrizione o binge) aveva influenzato in modo statisticamente diverso le composizioni corporee in tutti i parametri, al momento del ricovero.

Quello che correlava in partenza era il metabolismo basale e l'indice di massa corporea (BMI).

I modelli statistici di regressione multipla hanno mostrato che i migliori predittori di cambiamenti pre-post della massa magra, massa muscolare, acqua corporea totale e BMI sono stati i valori basali dei parametri di composizione corporea.

Solo il BMI e l’età sono risultati significativamente associati con l'esito, ma non con la percentuale di grasso corporeo.

In conclusione, questi dati suggeriscono che, sebbene i pazienti anoressici tendevano a ripristinare tutti i parametri della composizione corporea durante il trattamento nutrizionale, solo i pazienti binge-eating hanno ottenuto gli stessi valori di massa grassa dei controlli sani.

I migliori predittori di cambiamenti nella composizione corporea  erano i valori basali di massa grassa, magra e acqua. Curiosamente, nessuno di questi parametri è risultato essere un predittore di esito;  solo il BMI basale più alto e l'età avanzata sono stati associati con migliori risultati di trattamento e un minor rischio di abbandono.

Author:Agüera Z, Romero X, Arcelus J, et al.

Source:PLoS One. 2015 Nov 23;10(11):e0143012. doi: 10.1371/journal.pone.0143012. eCollection 2015