|

martedì 9 aprile 2019

Sempre in forma!

Quale dieta è mioprotettiva?

NUTRIZIONE
imm1La sarcopenia è una malattia muscolare caratterizzata da bassa massa e forza muscolare, ed è associata ad un aumentato rischio di declino funzionale, fragilità, ospedalizzazione e morte.

La prevalenza della sarcopenia aumenta con l'età e porta ad alti costi individuali, sociali e sanitari. Trovare adeguate misure nutrizionali per mantenere la salute dei muscoli, preservare la funzione e l'indipendenza per la crescente popolazione di anziani avrebbe importanti implicazioni scientifiche e sociali.

Agendo sulla prevenzione, ovvero invitando i giovani di oggi a diventare anziani sani un domani.

Sono due gli approcci principali impiegati per studiare il ruolo della dieta come fattore modificabile nella sarcopenia: 
1. approccio a priori o guidato da ipotesi, che esamina l'aderenza a indici dietetici predefiniti come la dieta mediterranea (MED) e l'indice di alimentazione sana (HEI) - misure della qualità della dieta - in relazione ai risultati della salute muscolare.
2. approccio a posteriori o basato sui dati, con strumenti statistici per studiare i rapporti tra salute dei muscoli e alimentazione.

Una recente recensione ha riassunto le prove epidemiologiche nutrizionali di quattro revisioni sistematiche con aggiornamenti da nuovi studi sul ruolo della dieta sulla salute dei muscoli, nella sarcopenia e nelle sue componenti.

Un folto gruppo di lavori pubblicati indagano l'importanza di un approccio alimentare completo per comprendere gli effetti sinergici, antagonistici e cumulativi dei nutrienti e di altri componenti alimentari nella salute dei muscoli con l'invecchiamento. I risultati più consistenti sono stati osservati con la MED in relazione al funzionamento fisico (funzionamento degli arti inferiori, mobilità, velocità di camminata) nelle popolazioni che vivono nelle regioni mediterranee e non mediterranee. Indipendentemente dalle differenze tra gli studi di concettualizzazione del MED (MDS o punteggio PREDIMED, DP MED a posteriori) e gli esiti della funzione fisica, la somiglianza tra i risultati suggerisce che questo modello alimentare possa essere "mioprotettivo" in diverse popolazioni di anziani.

La dieta mediterranea tradizionale è caratterizzata da un maggiore apporto di alimenti vegetali e olio d'oliva (fonti di vitamine, minerali, fibre, fitochimici, acidi grassi sani e proteine) e da un’assunzione moderata / bassa di alimenti a base animale, rispetto la Western Diet.

Le fonti, le quantità e il rapporto degli alimenti del profilo nel MED possono tradursi in profili nutrizionali favorevoli per la salute e il funzionamento dei muscoli. Tuttavia, potrebbe esserci un dibattito su come alcuni elementi del MED siano allineati con le attuali linee guida nutrizionali o l'opinione di esperti sui bisogni nutrizionali per la salute dei muscoli. Questi possono includere un apporto proteico leggermente inferiore (espresso come percentuale di energia totale o g / kg di peso corporeo) rispetto a quello raccomandato per gli anziani per la salute dei muscoli e per la vitamina D inferiore. Pertanto, quando si progetta una dieta "ottimale" per la prevenzione della sarcopenia, ci possono essere altri aspetti della dieta sana, come l'assunzione ottimale di proteine ​​per la salute dei muscoli negli anziani che devono essere presi in considerazione.

Quali sono i potenziali meccanismi delle diete "mioprotettive"?

Mentre proteine, aminoacidi essenziali (EAA) e leucina (principalmente in combinazione con l'esercizio fisico) sono stati riconosciuti come fattori consolidati, la comprensione attuale del ruolo della vitamina D, nutrienti antiossidanti (vitamina C, E, carotenoidi), minerali e tracce gli elementi (ad es. selenio, zinco, potassio, magnesio, ferro, fosforo) nella perdita muscolare sono meno dimostrati.

Le associazioni tra il carico dietetico acido-base (diete alcaline), il grasso alimentare (tipo, composizione e rapporto) e i composti bioattivi (nitrato, curcumina, composti antiossidanti nell'olio d'oliva) sono riconosciuti come potenziali fattori rilevanti per l'invecchiamento muscolare. Altri fattori nutrizionali e nuovi candidati dietetici per la salute dei muscoli suggeriti per contribuire all'invecchiamento muscolare sano includono componenti bioattivi da latte, acido ursolico, cibi ricchi di nitrati fitochimici e metaboliti e precursori degli amminoacidi per le funzioni anti-infiammatorie, anti-ossidanti e anabolizzanti.

L'assunzione di nutrienti differisce tra gli anziani sarcopenici e non sarcopenici indipendentemente dall'assunzione di energia: nello studio Maastricht Sarcopenia in 227 adulti più anziani di età ≥65 anni, quelli con sarcopenia avevano un'assunzione inferiore del 10-18% di cinque nutrienti (acidi grassi n-3, vitamina B6, acido folico, vitamina E e magnesio), i loro marcatori biochimici per l'acido grasso n-6 (acido linoleico) erano inferiori del 7% mentre i loro livelli di omocisteina erano del 27% più alti rispetto agli anziani non sarcopenici. I gruppi non differivano nell'assunzione di energia.

Questi risultati suggeriscono che le azioni combinate (probabilmente sinergiche, cumulative e antagonistiche) di un numero di macro e micro-nutrienti, insieme ad altri componenti alimentari all'interno della matrice alimentare piuttosto che una singola sostanza nutritiva , possono essere importanti per la massa muscolare, la forza e la funzione negli anziani.

Un maggior apporto di cibi benefici in una dieta sana può fornire non solo energia sufficiente ma anche adeguati livelli di nutrienti e composti bioattivi rilevanti per calorie.

Leggi l’articolo originale in full text


Autori: Granic A, Sayer AA, Robinson SM
Fonte: Nutrients.2019 Mar 30;11(4). pii: E745. doi: 10.3390/nu11040745.
Link della fonte: https://www.mdpi.com/2072-6643/11/4/745