|

martedì 7 novembre 2017

Ossa e metabolismo: la scoperta

Lo scheletro come già sappiamo è una struttura che sostiene i muscoli e altri tessuti, ma produce anche ormoni.

Ricerca Clinica e di Base
imm2Uno studio svolto presso l’Istituto di Ricerca Clinica Montreal (IRCM) e pubblicato dal Journal of Clinical Investigation ha posto la sua attenzione su un ormone in particolare, l’osteocalcina, e i risultati consentono di affermare la sua influenza sul metabolismo degli zuccheri e dei grassi.

L’osteocalcina viene sintetizzata dagli osteoblasti, cellule responsabili a loro volta della sintesi ossea. L’ormone si accumula nelle ossa e poi, attraverso una serie di reazioni chimiche, viene rilasciato nel sangue. Quando viene prodotta negli osteoblasti, l’osteocalcina è in forma inattiva, scopo della ricerca è stato comprendere come l’osteocalcina diventi attiva per essere in grado di svolgere il suo ruolo una volta rilasciata in circolo. Il laboratorio IRCM ha dimostrato che è necessario un enzima che agisce da “forbice molecolare”, in quanto l’osteocalcina inattiva presenta una sequenza in più dell’osteocalcina attiva, e questo enzima prende il nome di furina.

Una delle funzioni dell’osteocalcina è aumentare la produzione di insulina, che a sua volta riduce i livelli di glucosio nel sangue; si è dimostrato inoltre la sua protezione dall’obesità, in quanto coinvolta nel controllo (in questo caso in aumento) della spesa energetica dell’organismo. Gli studi hanno evidenziato infatti che, per alcune persone, i cambiamenti nelle concentrazioni di sangue di osteocalcina rallentavano o bloccavano lo sviluppo del diabete. 

Lo studio inoltre ha mostrato che in assenza dell’enzima furina, l’osteocalcina prodotta resta inattiva e non viene rilasciata, e ciò portava immediatamente ad un aumento dei livelli di glucosio nel sangue e una riduzione della spesa energetica e della produzione di insulina.

La metodologia Pneisystem pone da anni una rilevante attenzione allo stato di salute dell’osso in molteplici quadri clinici, anche quando apparentemente l’osso sembra non essere coinvolto, e le convinzioni alla base di questo approccio sono avvalorate da studi come questo. Viene  tenuto conto del mantenimento osseo sia a livello terapeutico sia di screening diagnostico, attraverso esami quali la densitometria ossea ad ultrasuoni o la DEXA.

La PneiSystem Academy ha come mission la divulgazione del concetto di terapia incentrata su 4 pilastri fondamentali:
- Ottimizzare le risorse psichiche attraverso l’apprendimento delle tecniche più moderne di gestione dello stress.
- Insegnare come compilare una dieta personalizzata in chiave antiossidante e antinfiammatoria
- Potenziare l’asse psico-immunologico attraverso il movimento, in particolare la danza (Pneisystem Equilibrium Dance)
- Saper selezionare i migliori integratori/fitoterapici/nutraceutici/principi della low dose medicine e comporre un piano terapeutico centrato sulla persona.
 
Per informazioni più dettagliati sulla metodologia Pneisystem e sul Master in Pnei e Pneisystem, contatta l’Academy  al n. 3276626977 o tramite mail all’ indirizzo info@pnei4u.com.