|

martedì 5 luglio 2016

Drunkoressia: nuova tendenza nei giovani

Spesso nascosto, è un disturbo alimentare che dilaga nei ragazzi

SALUTE PSICOLOGICA
imm4Una nuova e preoccupante tendenza in cui i giovani deliberatamente non mangiano e bevono alcolici in eccesso sembra dilagare nei campus universitari statunitensi.

Conosciuta come "drunkoressia," la pratica si riferisce a una combinazione di comportamenti legati all'alimentazione, con restrizione alimentare, esercizio fisico eccessivo, o binge eating disorders, con l’abuso di alcool.

Una ricerca condotta dall’Università di Houston ha mostrato che 8 su 10 studenti universitari, molti dei quali erano uomini, erano coinvolti in almeno un comportamento relativo a drunkoressia.

Lo scopo della pratica sembra essere quello di ubriacarsi più velocemente, cosa che può comportare vomito, consumo di lassativi o diuretici, o non mangiare affatto prima di bere.

Lo studio ha incluso 1184 studenti universitari: tutti i partecipanti hanno completato un sondaggio Web. Dovevano aver avuto almeno un episodio di eccesso alcolico negli ultimi 30 giorni, definito come avere assunto quattro o più bevande in una sola occasione per le donne e cinque o più bevande in una sola occasione per gli uomini.

L'età media dei partecipanti era di 22,3 anni. Quasi il 60% erano donne, e quasi due terzi (63,3%) erano bianchi.

I risultati hanno mostrato che l’ 81% del campione aveva adottato almeno un comportamento di drunkoressia una volta negli ultimi 3 mesi.

L'analisi ha anche mostrato che i giovani che vivono nei campus  hanno probabilità più alte di comportamenti negativi riguardo l'uso di alcol rispetto a coloro che vivono fuori dal campus, e, infine, a quelli che vivono in casa.

Vivere lontano dalla famiglia per la prima volta e la sensazione di stress intenso a scuola possono essere concause, ma ci sono altri elementi da non trascurare: i ragazzi più propensi a questi comportamenti di compensazione specifici sono gli atleti, che sono già forti bevitori, per affrontare le emozioni negative.

Loro sono coinvolti in pratiche alimentari già disordinate, e, cosa più importante, percepiscono l’abuso di alcool come un comportamento di norma tra gli studenti universitari.

Pare che gli uomini siano più coinvolti delle donne.

La drunkoressia può avere significative ricadute in termini di salute fisica e mentale, e può indurre a comportamenti rischiosi nella guida dei veicoli e nelle relazioni sociali.

E’ importante quindi indagare tra i ragazzi le loro abitudini alimentari, includendo anche il consumo di alcool, la frequenza e la quantità.

Si tratta comunque di un disordine alimentare, che spesso non si manifesta come sovrappeso o obesità, ma va cercato a fondo, anche con l’indagine psicometrica.


 
Fonte: . 39th Annual Research Society on Alcoholism Scientific Meeting: Presented June 27, 2016.
Link della fonte: http://www.medscape.com/viewarticle/865488?nlid=107367_3681&src=wnl_dne_160629_mscpedit&uac=144674SN&impID=1141775&faf=1