|

Ricerca Clinica e di Base

Degenerazione della funzione neuronale: nuovo enzima target

Da una prospettiva evolutiva, Freeman ha affermato che le funzioni di SARM e Axed sono probabilmente importanti nel sistema nervoso periferico dopo le lesioni perché la morte programmata degli assoni consente l’imballaggio efficiente di materiali cellulari danneggiati per la rimozione da parte delle cellule immunitarie. Questo processo consente di svelare il percorso dei nuovi processi neuronali per ricreare, reinnervare i tessuti nervosi e recuperare la loro funzione.

18/07/2017

Risale allo scorso 5 luglio 2017 la pubblicazione su Neuron di una scoperta significativa, legata alla prevenzione della funzionalità nervosa. Gli scienziati dell’Istituto Vollum di OHSU hanno identificato un enzima denominato Axundead...

Parkinson e disturbi del sonno: evidenze sulla loro correlazione nel peggioramento del profilo cognitivo

L’Università del Quebec ha appena concluso uno studio su pazienti affetti da Malattia di Parkinson che presentano in concomitanza un disturbo del comportamento del sonno REM, dimostrando una correlazione evidente e un peggioramento della funzione cognitiva in questi tipi di pazienti rispetto a quelli che non ne soffrono.

11/07/2017

E’ necessario premettere che,  in presenza di un disturbo del comportamento del sonno, i pazienti perdono atonia muscolare durante la fase REM, che determina un’attività motoria indesiderata durante il sonno REM in cui le...

BIA multifrequenza vs MRI in pazienti oncologici

Stima della massa senza grassi nei pazienti affetti da tumore del colon-retto trattati con la chemioterapia

11/07/2017

I cambiamenti nella composizione del corpo nei pazienti affetti da tumore durante la chemioterapia sono associati a tossicità o mortalità correlate al trattamento. Pertanto, è importante individuare strumenti accessibili,...

Gli AGEs dei sani

Come variano con le abitudini di vita?

11/07/2017

I prodotti di glicazione avanzata (AGEs) sono prodotti in modo endogeno ma entrano anche nel corpo con il consumo di AGE presenti negli alimenti trasformati a caldo. Non si sa se gli AGE di origine alimentare si accumulano all'interno del corpo...

Naso chiuso, il peso cala

Uno studio sui topolini

11/07/2017

Quando hai il naso chiuso, una fetta di torta di mele appena sfornata ha il sapore di un fungo! Non essere in grado di sentire l'odore del cibo potrebbe avere un effetto sorprendente sul metabolismo, potenzialmente aiutando a rimanere magri...

Prevenzione del glaucoma: il successo della vitamina B3

Per il glaucoma, patologia lenta e progressiva che colpisce il nervo ottico in seguito ad un’eccessiva pressione all'interno dell’occhio, non vi è attualmente alcuna cura. Un nuovo studio, cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Science, ha dimostrato che la vitamina B3 previene con successo la condizione.

04/07/2017

La ricerca – guidata dal Prof.Simon WM John, ricercatore e medico presso il Jackson Laboratory/ Howard Hughes Medical Institute, ha indagato l’effetto della vitamina B3 sui topi che erano stati geneticamente modificati per essere...

Osteoartrite: un ruolo cruciale lo svolge il nostro metabolismo

L'osteoartrite è un'alterazione degenerativa cronica della cartilagine articolare, un materiale duro, ma elastico, che ricopre le estremità delle ossa lunghe, riducendo gli attriti, aumentando la capacità di assorbire gli impatti e migliorando la funzionalità complessiva dell'articolazione.

27/06/2017

E’ la forma più comune di artrite, una condizione debilitante che colpisce le donne in post-menopausa e le più predisposte alla condizione a causa della biologia, genetica e ormoni. Attualmente non esiste alcun trattamento...

Il sistema immunitario utilizza i batteri intestinali per controllare il metabolismo del glucosio

Un ricerca condotta presso l’Oregon State University ha portato alla luce un importante collegamento tra il sistema immunitario, batteri intestinali e metabolismo del glucosio, suggerendo che questa interazione possa contribuire, quando non funziona correttamente, all’insorgere di patologie quali sindrome metabolica e diabete di tipo 2.

20/06/2017

La ricerca evidenzia anche l’importanza generale delle funzioni proprie dei batteri presenti nell’intestino e il ruolo di una famiglia in particolare, l’akkermansia muciniphila, nella regolazione del metabolismo del glucosio. Si...

Vincere salute combattendo la sindrome metabolica

La dieta protagonista assoluta

13/06/2017

Nei prossimi anni, la prevalenza di sindrome metabolica inciderà  fino al 25% sulla popolazione adulta mondiale. La gestione dei componenti della sindrome quale obesità, ipertensione, dislipidemia, intolleranza glucidica (o...

Scoperto l’enzima che fa aumentare di peso nella mezz’età

La protein chinasi DNA-dipendente la causa dell’aumento di peso e della ridotta capacità di effettuare esercizio fisico, tipici della mezza età.

10/05/2017

Un interessante lavoro condotto dai ricercatori dei National Health Institutes statunitensi ha individuato nell’enzima protein chinasi DNA-dipendente la causa dell’aumento di peso e della ridotta capacità di effettuare...

Anticorpi piu’ potenti per combattere il cancro e altre malattie

Gli anticorpi (immunoglobuline) sono la fanteria del nostro sistema immunitario. Queste proteine specializzate a forma di Y, hanno la funzione, nell’ambito del sistema immunitario, di neutralizzare corpi estranei come virus e batteri, riconoscendo ogni determinante antigenico o epitopo legato al corpo estraneo come un bersaglio.

09/05/2017

Ma non tutti gli anticorpi sono uguali. A causa delle sottili, ma importanti differenze nella struttura dei loro gruppi di zucchero, due anticorpi altrimenti identici che attaccano lo stesso invasore potrebbero non essere altrettanto bravi a...

Conosci gli AGE’s dei tuoi pazienti?

I prodotti di glicazione avanzata sono sintomo di invecchiamento

18/04/2017

Nell’invecchiamento della popolazione, il calo della funzione motoria, come ridotta velocità del cammino, lo scarso equilibrio e la perdita di forza muscolare sono fenomeni comunemente osservati. La maggior parte dei sistemi...

Interazioni tra antiossidanti e tumori: quale ruolo svolgono e in quali casi sono davvero raccomandati

Circa trent'anni fa il premio Nobel Linus Pauling avanzò la tesi, rimasta sempre molto controversa, che una significativa supplementazione nella dieta con vitamina C fosse in grado di prevenire il cancro. Successivamente, un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins University è riuscito a dimostrare che, quanto meno nel topo, la vitamina C può in effetti inibire la crescita di alcuni tipi di tumore.

11/04/2017

L'idea più accreditata circa il possibile meccanismo di azione antitumorale delle molecole antiossidanti fa infatti riferimento alla capacità di queste sostanze di inattivare i radicali liberi e di prevenire quindi i danni che essi...

Quello che importa è il BMI massimo

Uno studio lo correla al rischio di mortalità

11/04/2017

Le persone in sovrappeso o obese anche in passato hanno un rischio maggiore di mortalità rispetto a coloro che hanno costantemente mantenuto un peso sano. Sono i risultati di una analisi molto ampia multicoorte statunitense in 225000 persone...

Il colesterolo alto innesca stress ossidativo mitocondriale che porta all’osteoartrite

Il colesterolo alto può danneggiare molto più del nostro sistema cardiovascolare. Una nuova ricerca che ha utilizzato modelli animali, pubblicata on-line in The FASEB Journal, suggerisce che livelli elevati di colesterolo innescano lo stress ossidativo mitocondriale nulle cellule della cartilagine, causando la loro morte e in ultima analisi, portando allo sviluppo dell’osteoartrite.

04/04/2017

Questa ricerca ha testato il potenziale ruolo terapeutico degli antiossidanti nell’osteoartrite colesterolo alto-indotta, ed è stata condotta utilizzando due diversi modelli animali che imitano l’ipercolesterolemia umana. Il primo...

» Sfoglia Archivio